Inauguriamo, con i quesiti di un nostro lettore da Parigi, la nuova rubrica “Il Mastro Risponde“, nata dalla constatazione di quanti di voi ci scrivono per chiedere consigli su tutti i tipi di pavimentazioni.

Lo staff di parquet-cotto-marmo.it

RICEVIAMO E, VOLENTIERI, PUBBLICHIAMO:

Gentile Sig. Tornatore,

Le ho telefonato questa mattina per chiederle informazioni relativamente a un pavimento in cementine bianche e nere all’interno di un’appartamento a Parigi. Come d’accordo, le invio alcune foto. Come si può notare, è in cattivo stato di conservazione e già prima dell’intervento presentava una notevole disomogeneità. Ciò nonostante, le mattonelle erano caratterizzate da una superficie lucida e liscia.

L’impresa ha effettuato un primo trattamento passando a mano una fine lana di acciaio. La disomogeneità è ancora più evidente e la patina lucida è stata eliminata (ovviamente le mattonelle più piccole nere hanno assunto una colorazione biancastra; con una mano di olio di lino il colore veniva recuperato: questa è la soluzione proposta dall’impresa).

Nell’ultima foto (prova effettuata dall’impresa) con il particolare su una singola mattonella di recupero si vede:

–          nella porzione alta, lo stato prima del trattamento

–          nella porzione in basso a destra, la mattonella dopo la levigatura

–          nella porzione in basso a sinistra, la mattonella dopo la levigatura e successiva impregnazione con olio di lino, che ne modifica troppo il colore.

Quello che mi preoccupa è la superficie ruvida ed estremamente porosa assunta dopo la levigatura.

Oggi ho tagliato una mattonella di scarto per capire se l’impasto bianco era omogeneo o solo in superficie: il materiale sembrerebbe essere coerente su tutto lo spessore.

L’impresa non è specializzata in interventi del genere, ma procederebbero alla pulizia delle singole mattonelle con una macchina che leviga delicatamente per ottenere una pulitura uniforme e accurata.

Le chiedo pertanto un parere sui prodotti da utilizzare successivamente per la protezione e la finitura del pavimento, in modo da ottenere una superficie non porosa, lavabile e facile nella manutenzione, conservando al contempo il colore chiaro del materiale. Considerando che abito a Parigi, su quale tipologia di prodotti mi dovrei orientare?

La ringrazio moltissimo per la disponibilità e la collaborazione.

Cordiali saluti,

———————————————————————————————————————

Salve sig.ra Paola, il risultato della mattonella in basso a destra mi sembra la soluzione migliore.

Come riescano a darci quel risultato a noi sta benissimo, trovassero loro dell’impresa la soluzione, a noi sta bene così.

Per la rugosità, visto che faranno il lavoro con un piccolo attrezzo, sicuramente useranno della carta vetrata,(quella che usano i levigatori di marmo) di conseguenza andrei avanti con i numeri sempre + alti in modo da rendere la superficie + compatta e conseguentemente + lucida. (es.  inizia con grana grossa tipo 80e segue con 120-180-220- ecc.ecc)

Ottenuta la colorazione e la finitura adeguata, io non gli darei un effetto bagnato con l’olio di lino, ne esalterebbe le differenze cromatiche, anzi se si riesce ad ottenere il risultato in basso a destra va benissimo e con il trattamento neutro lo manteniamo così.

Prima del trattamento finale farei un lavaggio sgrassante, per essere certi di aver asportato tutti i vecchi residui di sporco, un abbondante risciacquo e aspetterei uno o due giorni l’asciugatura del pavimento.

Per il trattamento non le ‘impiastrerei’ più di tanto con cere in pasta o altro,, noi usiamo i prodotti Fila,

Una/due mani di Fila Sprint (idro-oleorepellente con leggerissimo effetto bagnato)

Una/due mani di cera liquida di finitura Fila/satin/opaca/lucida. (io preferisco satin).

Per lo sbiancamento su quelle nere dovrei suggerirle un lavaggio leggerissimo acido, ma se non lo hanno fatto mai meglio evitare. Se l’olio di lino funziona sule nere mettiamoci quello, anzi la Fila ha un prodotto al solvente che da l’effetto come ‘olio, però asciuga nelle otto ore anziché giorni come l’olio.

Oppure la cera nera (lucido da scarpe)

Le invio link dei prodotti Fila, in Francia hanno diversi clienti.

http://www.filasolutions.com/it/prodotti/gamma-completa/pulizia/

Se la risposta è stata di vostro gradimento vi invitiamo a farlo conoscere, a condividerlo sui social network con i pulsanti sottostanti G+1 e a fare “mi piace” sulla nostra pagina facebook o a farci una recensione sulla nostra pagina Google Plus

Per informazioni: info@parquet-cotto-marmo.it

Salve, la descrizione di un lavoro analogo è su questa pagina del mio sito

trattamento-cementine-liberty

—————————————————————————————————-

Gentilissimo Sig. Tornatore,

la ringrazio molto per la professionalità e la disponibilità.

Contatterò l’azienda Fila per ordinare i prodotti.

Ringraziandola nuovamente, le porgo molti cordiali saluti

Se vi è piaciuto questo articolo, allora apprezzerete anche la nostra guida ai: pavimenti in cementine e il nostro articolo sul recupero cementine antiche, oppure il nostro articolo sul come ripristinare cementine rovinate dall’ acido; la nostra; video guida sul recupero cementine liberty

Se volete sapere di più sul trattamento cementine liberty o pastine non esitate a contattarci. Potete usare l’apposito modulo di contatto o anche lasciare un commento sul Blog, vi risponderemo il prima possibile.

Se la risposta è stata di vostro gradimento vi invitiamo a farlo conoscere, a condividerlo sui social network con i pulsanti sottostanti G+1 e a fare “mi piace” sulla nostra pagina facebook o a farci una recensione sulla nostra pagina Google Plus

Per informazioni: info@parquet-cotto-marmo.it

 

Pin It on Pinterest

Share This